Fassino trova un’altra poltrona: sarà commissario per i migranti (lo manda Alfano) - worldnotix

Fassino trova un’altra poltrona: sarà commissario per i migranti (lo manda Alfano)

loading...

fassino-alfano-640-630x329

 

 

La raccomandazione è tutta un programma: “Sono stato io a suggerire con una nota scritta al presidente del Consiglio il suo nome come una persona che, finito il suo mestiere all’Anci, potrebbe fare un lavoro complementare a quello che ciascuno di noi sta facendo”. Parola di Angelino Alfano. Il raccomandato in questione è Piero Fassino, che dopo aver regalato Torino ai grillini sembra stia per essere premiato con il neonato ruolo di commissario governativo all’emergenza migranti. Proprio lui, che così disastrosamente ha gestito nella sua città proprio sul fronte immigrazione (solo dopo la sconfitta si è accorto che tutte le case popolari vanno agli immigrati, ghettizzando gli italiani, anche se, a differenza degli altri, almeno ha avuto il coraggio di ammetterlo in una drammatica direzione del Pd).

Sembra infatti che i soldi per l’emergenza immigrazione siano finiti. Da qui l’idea geniale di Renzi: creare l’ennesima poltrona, l’ennesima carica altisonante da affidare, ovviamente, a qualche trombato del suo partito, possibilmente della vecchia guardia, in modo da risolvere anche qualche bega interna. Fassino, quindi, ha tutte le carte in regola, anche se il suo nome per ora circola in via ufficiosa. Che dovrà fare, il super commissario? Coordinare gli interventi dei vari ministeri,curare la distribuzione capillare degli immigrati sul territorio, gestire il controllo alle frontiere, impostare trattative bilaterali con gli Stati africani. Ma soprattutto, come una brava massaia, Fassino dovrà far quadrare i conti. I costi di mantenimento per le “risorse” sono infatti di “soli” 100 milioni di euro al mese. Palazzo Chigi sta cercando disperatamente 600 milioni per evitare che il banco salti. Già ad aprile i rubinetti del Viminale si sono chiusi per chi gestisce i servizi all’interno dei centri di accoglienza governativi. Ora sono a rischio le forniture per gli stranieri in attesa di sapere se la loro richiesta di asilo sarà accolta. A tutto questo dovrà pensare Fassino. Del resto lo manda Angelino Alfano.
FONTE://www.ilprimatonazionale.it/



loading...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *